lunedì 17 luglio 2023

Clusone...

Fra i vari giri siamo andati a Clusone 647 metri sul livello del mare, nella Val Seriana Superiore (valle attigua alla Val Serina, ma i nomi si assomigliano). Ho un debole per questo borgo antico, mi piace molto. Arroccato su una collinetta il centro (tenuto molto bene e conservato) è totalmente pedonale, salvo il transito dei residenti e di coloro che sono autorizzati, e vi sono solo palazzi antichi.

Anche qui i vari periodi del medioevo hanno lasciato segni e presenze artistiche di rilievo fra il tardo medioevo e il rinascimento. Bastioni, mura fortificate, strade e case in pietra sono presenti in tutto il centro storico di Clusone. Prima di arrivare in paese, nella parte in pianura, c'è uno dei tanti fiumi della zona dove abbiamo fatto il bagno. L'acqua scende dalle alte vette e, in pratica, è ghiaccio fuso! Fredda ma tonificante per le vene e arterie.

Qui come a Serina la gente è gentile, cordiale pronti a darti indicazioni sul luogo oppure a consigliarti un ristorante senza farsi dissanguare, sfatando un vecchio pensiero che definisce i bergamaschi come persone scontrose e poco sociali. Conosco queste zone perché le ho visitate tempo fa ed è un piacere tornare da queste parti.

Da vedere c'è la parte alta dove ha sede il comune con dei dipinti murali molto belli su una costruzione dell'XI e XII secolo (il vecchio Palazzo dei Signori) modificata nei secoli successivi, con un orologio astronomico (funzionante) di Pietro Fanzago


Il Palazzo Comunale


Ma il pezzo forte si trova nell'ultima piazzetta di Clusone che domina
dall'alto la visuale del paese. Si chiama "Trionfo e Danza della Morte"
(chiamata anche Danza Macabra) un ciclo di affreschi 
dipinti da
Giacomo Borlone de Buschis sulla facciata dell'Oratorio dei Disciplini


...la morte è uguale per tutti poveri e ricchi, nessuno escluso
nella parte alla base del dipinto ogni persona ha dietro di sé la morte
che la segue ovunque sino all'ultimo giorno di vita


Per la musica un brano di Steve Howe del gruppo chiamato Yes:
"Mood for a Day" dall'album dal vivo Yessongs


* * * * * * * * * * * * * * * * * *

Addio purtroppo a Jane Birkin, bello anche il suo sito personale.
Sono quei post che non vorresti mai scrivere. Ho sempre avuto stima,
e grande sorpresa, per questa attrice, cantante e anche regista per tanti motivi
A suo modo ha segnato un'epoca e non solo nel cinema


Grazie a tutti per le visite
e buona settimana

mercoledì 12 luglio 2023

In Vacanza...

Siamo a Serina, in Val Serina, a 820 metri sopra il livello del mare ma facilmente si può arrivare a 2500 metri. Qui c'è un buon clima. La massina giornaliera è di 25 gradi. Quando il sole picchia più forte, come in questi giorni, non supera i 30 gradi ma due o tre volte la settimana piove (eccome se piove...) con fulmini che squarciano il cielo notturno, tuoni che sembrano cannonate e le temperature si abbassano.  

Visto il clima c'è un bel numero di pensionati in vacanza (Bergamaschi e tanti Milanesi) accompagnati dai loro figli (e dai nipotini in carrozzina) con i figli che il più delle volte spiegano ai loro genitori come funziona un cellulare.

Tutte le case della zona sono in pietra, salvo qualche obbrobrio degli anni '70 che però non si nota molto nella vasta natura verde, e la casa dove siamo ha i muri spessi quasi un metro.

Da queste parti fanno la transumanza infatti durante il giorno si sentono in paese i campanacci delle mucche che pascolano tranquille nei prati. Con la macchina siamo saliti oltre i mille metri e può capitare di doversi fermare di lato alla strada per far passare un centinaio di capre...

...il bello è che in testa alla mandria ci sono i nipotini, dietro ci sono loro i loro genitori e in fondo ci sono i nonni e le nonne con il bastone accompagnati dai cani che seguono la mandria. I formaggi del Bergamasco sono molto apprezzati. Parlando con uno dei genitori mi ha detto: "I ragazzini invece di stare per strada d'estate a far niente vengono con noi in transumanza anche di notte. Così almeno imparano qualcosa". In queste zone quando parlano il dialetto non si capisce nulla, non è il solito dialetto lombardo.

Il simbolo di Serina, pensate un po', è una sirena bicaudata, cioè con due code, circondato da tre stelle che rappresentano i nobili della zona. Ho pensato: "Ma come? Una sirena in alta montagna? Strano...". La sirena era il simbolo della nobile famiglia dei Carrara, ma è entrata nella storia del paesino perché in tempi molto antichi la gente del posto sentiva un canto melodioso alzarsi da alcuni fiumi della zona. Chi andò a investigare non trovo mai nulla, salvo un pastore che vide distintamente una sirena che cantava sdraiata a prendere il sole sul letto largo di un fiume, ma la sirena appena lo vide scappò via fra le acque e scomparve per sempre. Naturalmente quel pastore fu preso per matto...

Ecco la sirena con una tipica fontana in pietra a Serina

Ma se la guardate bene è stata fatta con i bottoni...

L'altro giorno gironzolando per Serina ho conosciuto un assessore comunale (nei paesini è sempre così, incontri tutti anche gli assessori) insieme alla figlia e (anche lui) con due nipotini gemelli in carrozzina. Mi ha spiegato che Serina, e tutta la vallata, hanno origini antichissime. Ogni volta che scavano da qualche parte trovano pietre con parecchi fossili di mare (conchiglie e pesci stampati nella roccia). Da una ricerca specifica risulta che milioni di anni fa il mare arrivava sino a qui e le pietre hanno un altissimo contenuto di sale marino. Quindi ci può anche stare una sirena...

Visto l'argomento il miglior brano musicale 
che posso proporvi è Syrinx per flauto solo
di Claude Debussy. Flauto solista Emmanuel Pahud


Un salutone a tutti e fate buone vacanze

Pausa Estiva...

 "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" Isaac Asimov una sua foto un po' inedita * * * * * * * * * * * * * * * * ...