mercoledì 31 maggio 2023

Riflessioni...

 "Chi è nell'errore compensa con la violenza
ciò che gli manca in verità e forza"


Johann W. von Goethe
(Francoforte sul Meno 1749 - Weimar 1832)

* * * * * * * * * * * * * * * *

Per la musica, e per rimanere in Germania,
vi propongo l'Ouverture dall'opera "Fidelio"
musica di L. van Beethoven



Grazie a tutti per le visite

sabato 27 maggio 2023

Una Mostra da Vedere...

A inizio maggio a Milano hanno inaugurato una mostra molto bella che sono andato a vedere due giorni fa, disponibile sino al 15 ottobre 2023. 

Lo definirei un mago della fotografia che ha fatto storia. Lui è Robert Doisneau



Le sue foto sono particolari, divertenti, sono una più bella dell'altra. Chi può vada a vedere questa mostra perché ne uscirà contento e soddisfatto.



Per la musica, rimanendo in Francia, vi propongo un brano di Maurice Ravel
che ho già proposto in passato perché mi piace molto:



Grazie a tutti per le visite
e buon fine settimana

giovedì 25 maggio 2023

Addio a una Grande Stella

Addio a Tina Turner Regina del Soul, del Rhythm and Blues e del Rock'Roll. Era già sulla cresta dell'onda negli anni '60 ma era sposata con un marito (Ike Turner) da cui divorziò nel 1976 dopo aver subito violenze e maltrattamenti.


Ma già a metà degli anni '70 Tina Turner riuscì a ricostruire la sua carriera
nel cinema e nella musica. Infatti me la ricordo nel film "Tommy" del
gruppo The Who con la regia di Ken Russell nel ruolo della Acid Queen.

Come cantante ha avuto una splendida carriera, ha vinto parecchi premi,
i suoi 
album hanno scalato le classifiche ed ha cantato
con tutti i grandi 
della musica come nel 1985 con Mick Jagger.

Me la ricordo nel film "Mad Max, oltre la sfera del suono" del 1985 e di quel
film vi propongo una delle sue canzoni che hanno avuto successo

"We Don't Need Another Hero"
("Non Abbiamo Bisogno di un Altro Eroe")


Molto bello il testo e ne cito una parte:

"Noi siamo i bambini, l'ultima generazione.
Noi siamo quelli dimenticati
e mi chiedo quando mai cambieremo
vivendo sotto la paura, finché non rimane altro

Non abbiamo bisogno di un altro eroe
non ci serve di conoscere la strada di casa,
tutto ciò che vogliamo è la vita..."

Addio Grande Stella, riposa in pace

mercoledì 24 maggio 2023

 In questi giorni si ricorda Alessandro Manzoni
a 150 anni dalla morte in varie città italiane.

Ecco uno dei suoi tanti pensieri 


"Il buon senso c'era, ma se ne stava nascosto
per paura del senso comune"

* * * * * * * * * * * * * * * * * *

Anche questa volta vi propongo un ascolto musicale collegato
alla coloratura ma con un ruolo en trevesti (molto in voga nel '700
e nel secolo precedente) e cioè una donna (il più delle volte un mezzosoprano) 
che interpreta un ruolo maschile. Come nell'opera "Orfeo ed Euridice" di
C. W. Gluck, un capolavoro da tutti i punti di vista

Dal primo atto ascoltate "Se il dolce suon della tua lira"
con il soprano coloratura Helen Donath


 E sempre dal primo atto "Addio Miei Sospiri"
con il contralto - mezzo soprano Marilyn Horne
nel ruolo di Orfeo che va nell'Ade alla ricerca di Euridice


Quella che vi ho proposto è senza dubbio una delle migliori versioni
(se non la migliore) di questa celebre opera lirica incisa nel 1969. Composta
nel 1762 andò in scena al Burgtheater di Vienna grazie al Conte Giacomo Durazzo, nato a Genova, che in quegli anni era il direttore generale degli
spettacoli teatrali a Vienna (s
i firmava "Confidente dell'Imperatrice d'Austria
e amico personale di Giacomo Casanova"). Il libretto è di Ranieri de Calzabigi che nella sua epoca era un poeta e librettista che andava per la maggiore. 

L'opera ebbe subito un buon successo non solo in Austria ma anche in
Germania, in Francia e soprattutto in Italia. Di questa opera
esistono quindi varie versioni musicali e traduzioni in italiano, in tedesco 
e in francese. L'aria "Addio miei sospiri" piacque così tanto al 
pubblico europeo che ne esistono svariate trascrizioni.

Completa il cast il soprano Pilar Lorengar nel suolo di Euridice
con Sir Georg Solti che dirige l'Orchestra e il Coro
del Royal Opera House Covent Garden di Londra

Grazie a tutti per le visite

venerdì 19 maggio 2023

Il territorio italiano si sta sgretolando...

La situazione in Romagna, come tutti vediamo da varie fonti, è l'ennesima prova che il territorio italiano non ne può più e si sgretola dopo la prolungata siccità. Eppure i soldi per fare qualcosa per l'ambiente ci sono ma non vengono spesi...è il massimo dell'incapacità dei nostri politici (incapaci è dir poco). E purtroppo le previsioni annunciano che il maltempo non molla nei prossimi giorni.


Mi chiedo (e magari verrò criticato): ma di fronte alle vittime,
di fronte al disastro, era il caso di fare il concerto a Ferrara
di Bruce Springsteen e, per giunta, facendo anche lavorare
i volontari della protezione civile? 

* * * * * * * * * * * * * * * * * *

Oggi vi propongo qualcosa di allegro: "Gli Uccellini nel Boschetto"
un brano tratto da "I Racconti di Hoffmann" musica di Jacques Offenbach
tratti dall'omonimo "I Racconti di Hoffmann" racconti fantastici del 
compositore, scrittore, pittore e giurista tedesco E. T. A. Hoffmann


Lei è Patricia Janecka un soprano di coloratura, e cioè una
cantante che ha nelle corde vocali la capacità di fare
virtuosismi con note molto alte e di gran lunga
superiori al soprano e al mezzo soprano.
Non sono riuscito a trovare una sua biografia
ma c'è un link di youtube interessante.

Questa è un'aria dall'opera che ho citato ambientata nel tardo '800
dove un inventore un po' pazzo (Spalanzani) realizza un automa donna
(Olympia) capace di compiere prodigi. Era una moda dell'epoca
come nel film "Hugo Cabret". Se non l'avete visto ve lo consiglio

Grazie a tutti per le visite
e buon fine settimana


sabato 13 maggio 2023

Riflessioni...

Viviamo in un tempo tremendo su tanti aspetti della vita. Lo si vede e lo si capisce da tante cose che vediamo e che leggiamo, soprattutto per come vengono trattate le donne. E così, rileggendo alcuni vecchi post del precedente blog che avevo, ho ripescato queste parole...

"Invece di uccidere e morire
per diventare quello che non siamo,
dovremo vivere e lasciar vivere
per diventare quello che realmente siamo"


Albert Camus (Dréan, Algeria 1913 - Villeblevin, Francia 1960)
dal libro "Riflessioni sulla Pena di Morte" 1957

aggiungo una vignetta da Linus che fa riflettere


Per la musica vi propongo qualcosa di piacevole


Al pianoforte la bravura di Alfred Brendel

Grazie a tutti per le visite
e buon fine settimana

giovedì 4 maggio 2023

Riflessioni...

 "La tolleranza non ha mai provocato una guerra.
L'Intolleranza ha coperto la terra di massacri"


Voltaire (Parigi, Francia 1694 - Parigi, Francia 1778)
pseudonimo di François - Marie Arouet

Per rimanere in quell'epoca vi propongo
il Concerto Brandeburghese n°3 
musica del genio di Johann S. Bach
l'Orchestra Mozart è diretta dal M.o C. Abbado


L'Orchestra Mozart, nata a Bologna nel 2004, è uno dei
progetti musicali e culturali voluti dal M. Claudio Abbado

* * * * * * * * * * * * * *
Addio ad Alessandro D'Alatri un regista italiano di talento.
In questi ultimi anni ha diretto "I Bastardi di Pizzofalcone"
i casi del "Commissario Ricciardi" e la serie televisiva 
"Un Professore"


Me lo ricordo nei suoi film
"Americano Rosso", "I Giardini dell'Eden" sulla vita
di Gesù che prende spunto (fra le varie) dai
Vangeli Gnostici trovati nel 1945 in Egitto a Nag Hammadi
introvabile in DVD ma è un film molto bello
e altri film più recenti

Grazie a tutti per le visite

Pausa Estiva...

 "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" Isaac Asimov una sua foto un po' inedita * * * * * * * * * * * * * * * * ...