mercoledì 29 marzo 2023

Addio Gianni Minà, ci mancherai molto...

E così anche Gianni Minà ci ha lasciato da qualche giorno. Per me lui era più che un giornalista molto bravo, competente e capace di spiegare a tutti la realtà e i problemi della nostra società. È stato anche un conduttore televisivo e un inventore di programmi per la televisione che hanno fatto storia nel vero senso della parola.


Di lui ricordo tante cose che ha fatto come scrittore oppure le interviste a Che Guevara, Muhammad Alì, Rigoberta Menchù, Fidel Castro, Silvia Baraldini e le interviste a Diego Armando Maradona. 

Ma lo ricordo soprattutto per aver inventato Blitz, un programma per la Rai del 1981 che seguivo regolarmente e che mi piaceva moltissimo. Amavo il suo modo umano di lavorare, distante anni luce da eccessi di protagonismo, mai volgare e mai provocatorio cosa che oggi, ahimè, vedo in vari programmi TV e che da tanto tempo mi rifiuto di vedere.

La sua intervista a Massimo Troisi è indimenticabile


Addio e grazie per tutto quello che hai dato

sabato 25 marzo 2023

Difficile dargli torto...

 "Siamo l'unica specie
che sa inventare mondi e distruggerli"



Come dice il titolo del post, difficile dargli torto

Per la musica vi propongo "Il Clavicembalo Ben Temperato"
di J. S. Bach eseguito al piano da Andras Schiff


Grazie per le visite
e Buona Domenica a tutti

domenica 19 marzo 2023

La Callas nel centenario della nascita

Maria Callas nasceva 100 anni fa a New York. Diva per eccellenza della lirica ma anche del cinema nella Medea di Pasolini. Ha avuto grandi trionfi teatrali ovunque ma una vita sentimentale difficile e senza dubbio poco fortunata. Come quando si innamorò del ricco e potente armatore Aristotele Onassis che la illuse con la promessa di matrimonio, approfittò della sua fama (la Callas nelle sue memorie disse che era lei che a volte lo manteneva pagando anche il ristorante) per poi decidere di sposare Jackie Kennedy, vedova del Presidente John F. Kennedy

Questa versione della "Tosca" di G. Puccini 
è entrata nella storia della lirica. Guardate
il filmato, guardate il suo viso, la sua interpretazione
sino alla scena finale quando uccide il perfido Scarpia
capo della polizia Vaticana. È da brividi...


Quando dice: "Scarpia, ucciso da una donna!",
Oppure: "Davanti a lui tremava tutta Roma"

Grazie a tutti per le visite
e Buona Domenica

martedì 14 marzo 2023

Siamo alla fine del Kali Yuga?

Se osserviamo la situazione in generale mi verrebbe da pensare che ci siamo o stiamo arrivando alla fine del Kali Yuga. In India si definisce Kali Yuga l'epoca iniziata con la morte di Krishna (avvenuta nel 3102 a.C. per mano di forze malvage). Questa e altre storie sono narrate nel Mahabharata.

Le caratteristiche del Kali Yuga sono molto aderenti al periodo che stiamo vivendo perché si tratta di un'epoca oscura caratterizzata da egoismo diffuso, conflitti, ignoranza spirituale e che induce le persone a credere negli aspetti superficiali e materiali della realtà (e da questo punto di vista direi che ci siamo dentro eccome).

Secondo René Guenon quest'epoca funesta è iniziata 4000 anni a.C., durerà 6000 anni (e quindi dovremmo esserci dentro) anche se i calcoli esatti non sono per niente facili con i calendari in uso in India, oltre a diverse interpretazioni da varie fonti. Quest'epoca funesta terminerà con l'arrivo dell'ultima personificazione di Visnù, che porta il nome di Kalki, in groppa ad un destriero bianco e con un  spada fiammeggiante, il quale estirperà per sempre il male dalla terra.

Ecco una raffigurazione di Kalki


Dopo aver sconfitto il male vi sarà la completa rigenerazione della terra, inizierà una nuova epoca di pace e il nostro pianeta tornerà ad essere di nuovo un vero e proprio paradiso. Allora Kalki si mostrerà in una nuova veste decisamente più pacifica come in questa rappresentazione fatta da Nicholas Roerich nel 1935.


Visto l'argomento per la musica ho pensato ad un
brano molto conosciuto di G. Harrison e dei Beatles:


Grazie a tutti per le visite
e alla prossima




  

venerdì 10 marzo 2023

Ricordate chi era Jacovitti?

Quest'anno cadono i 100 anni della nascita di Benito Jacovitti fumettista italiano autore, fra gli altri, di famosi personaggi a fumetti come Cocco Bill e Gionni Galassia, Zorry Kid e Jack Mandolino, Kamasultra, Diario Vitt. Famosi i suoi salami o anche i Caroselli televisivi con alcuni dei suoi personaggi che ho citato.

Molti lo consideravano "un uomo non allineato" (oppure "un anticonformista culturale") ma riuscì comunque ad imporsi a livello nazionale, e non solo, con il Corriere dei Piccoli e il Corriere dei Ragazzi e in precedenza, negli anni '40, con il giornale umoristico "Il Travaso delle Idee" collaborando anche con Federico Fellini.

Questo è un video storico di Cocco Bill


Per la musica vi propongo la Sinfonia n° 1 Classica
di Sergej Prokofief  che vi avevo già proposto tempo fa
ma visto l'argomento del post mi sembra la più adatta


Alondra de la Parra dirige
l'Orchestra Sinfonica della Radio di Francoforte 

Grazie a tutti per le visite
e alla prossima

mercoledì 8 marzo 2023

Per oggi 8 Marzo, ma non solo oggi...

Come ogni anno dedico un post al giorno 8 marzo Festa della Donna. Ma per quanto mi riguarda è sempre 8 marzo nei confronti della mia compagna, e nei rapporti con le Donne, quindi non è solo un giorno dell'anno. 

Ma la situazione non è certamente delle migliori. In Italia il femminicidio è diventato l'equivalente di un cancro, e ormai ogni giorno leggiamo di donne che muoiono per mano degli uomini (siano essi mariti, ex mariti o altro) o per violenza, femminicidi o violenze che spesso avvengono nell'ambito della famiglia.

Non va meglio in altri paesi come l'Iran dove leggo che, addirittura, ragazze e donne vengono intossicate col gas nelle aule scolastiche, e il potere getta la colpa su "Ingerenze esterne". Ma vedo che comunque anche sotto un regime le Donne in Iran si fanno sentire e si fanno vedere.

E allora Buon 8 Marzo per tutto l'anno a tutte le donne


Per la musica vi consiglio "Il Duetto dei Fiori"
dall'opera "Lakmé" di Léo Delibes


Le interpreti sono la soprano Sabine Devieilhe
e il mezzosoprano Marianne Crebassa
con l'Orchestra Les Siècles diretta da François Xavier Roth

Grazie a tutti per le visite
e Buona Settimana

domenica 5 marzo 2023

Per Dalla e Battisti

In questi giorni si ricordano due cantautori italiani che hanno segnato un'epoca che molti ricordano come gli ex giovani come me (e non solo quelli come me). Sono Lucio Dalla e Lucio Battisti, nati a distanza di un giorno l'uno dall'altro. Oggi avrebbero 80 anni e se fossero ancora vivi chissà quanta bella musica avrebbero potuto produrre.

Di Lucio Dalla amo, da sempre, "Come è Profondo il Mare" del 1977 insieme a tutte le canzoni che ha scritto come "Caruso" del 1986 conosciuta in tutto il mondo.


Scegliere una canzone di Lucio Battisti e del suo amico paroliere e produttore Mogol è molto più arduo perché ne hanno scritte talmente tante. Ma il duetto che aveva fatto in un programma RAI (Teatro 10) insieme alla splendida voce di Mina nel 1972 è a dir poco indimenticabile.


Grazie a tutti per le visite
e Buona Domenica

venerdì 3 marzo 2023

Pomeriggio Cinema/3

Ieri pomeriggio ho visto "Flubber: un professore fra le nuvole"...troppo forte! Un film veramente divertente dall'inizio alla fine. Il film è del 1997 e l'interprete principale è Robin Williams che è al massimo della sua interpretazione nei panni di un professore di chimica ma, soprattutto, è un inventore svitato ma nel senso più positivo del termine.



Basti pensare che per tre volte si dimentica di presentarsi al matrimonio per sposare la sua fidanzata per star dietro alle sue invenzioni, sino a quando arriva il giorno in cui nella sua cantina (un laboratorio dove c'è di tutto) inventa una sostanza pazzesca che rimbalza ovunque ma con potenzialità notevoli. È assistito da Weebo, un computer da lui inventato che parla, vola e ragiona come un umano.

Questo breve trailer rende bene l'idea...


Eppure ho letto che all'epoca della sua uscita nelle sale non fu tanto ben accolto dalla critica, ma comunque ebbe un certo successo di pubblico. È il remake di un omonimo film del 1961. L'ho trovato in DVD in una biblioteca comunale di Milano e se volete passare un pomeriggio o una sera per divertirvi allora vi consiglio questo film.

* * * * * * * * * * * * * *

Ho letto che ieri è morto il sassofonista e compositore Wayne Shorter. Dovete sapere che all'inizio degli anni '80 ho studiato solfeggio e armonia privatamente, suonavo il sax alto e soprano e Wayne Shorter era uno dei miei idoli. Ha suonato con tutti i più grandi del jazz da Miles Davis, Charlie Parker, Thelonious Monk, Bill Evans, Bud Powell, Art Blakey. Nel 1971 insieme a Joseph Zawinul, Miroslav Vitous fondò i Weather Report, una delle migliori band di jazz - rock.


Questo è "American Tango" uno dei tanti brani musicali 
dei Weather Report dall'LP "Mysterious Traveller"


Dopo le tastiere iniziali di Joseph Zawinul entra il suo inconfondibile sax

Grazie a tutti per le visite
e Buona Fine Settimana

Pausa Estiva...

 "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" Isaac Asimov una sua foto un po' inedita * * * * * * * * * * * * * * * * ...