lunedì 28 novembre 2022

Quanto mi dispiace...

Ricordate "Saranno Famosi"? Lei vinse il suo primo Oscar nel 1981 recitando e cantando la canzone principale. Vi ricordate "What a Feeling" canzone di "Flash dance"? Con questa canzone vinse il secondo premio Oscar per la migliore canzone nel 1984. Ma già ad otto anni era una bimba prodigo che si esibì alla TV americana nel Ed Sullivan Show. Lei si chiamava Irene Cara Escalera e (ahimè) è morta qualche giorno fa a 63 anni.

Nata da una famiglia di origini africane, portoricane e cubane, nata e vissuta nel Bronx, appartiene a tutte quelle persone che sono riuscite a farsi strada dal nulla in un periodo storico e culturale in cui (senza ombra dubbio) c'era una grande concorrenza nel suo ruolo e nel suo settore.


Quanti ricordi che ho nella mente e dentro di me legati a questa cantante...
Quanti sogni e aspirazioni avevo (e avevamo) in quegli anni...

Negli anni '70 e gli anni '80 ho conosciuto persone indimenticabili, ho avuto esperienze indimenticabili, che spesso ritrovavo in forme artistiche come "Saranno Famosi" (ad esempio) o altri esempi che non mancano. Perché (se ci pensate) fra il 1965 e il 1985 (in soli 20 anni) abbiamo assistito ad una espansione artistica e culturale eccezionale e che non è paragonabile con i tempi di oggi (e forse non sarebbe neanche giusto farlo)  

Ecco il video di "Saranno Famosi"


E questo è il video di "What a Felling"


Sono quei post che non vorresti mai scrivere
Addio e riposa in pace

Grazie per le visite
e Buona settimana a tutti

sabato 26 novembre 2022

Charles Schulz...

Cento anni fa nasceva Charles M. Schulz il fumettista che inventò le strisce dei Peanuts. Il primo fumetto fu pubblicato in Italia nel 1963 con il titolo "Arriva Charlie Brown" che ebbe un immediato successo (il film di animazione è del 1969). Sempre in quegli anni '60 nacque il periodico "Linus" grazie alla Milano Libri della Libreria Gandini ospitando, pensate un po', Umberto Eco, Elio Vittorini e Oreste Del Buono (fra gli altri).


I personaggi di Charles Schulz sono conosciuti dalle persone di tutte le età in tutto il mondo. Nella metà degli anni '60 a me e a mia sorella i nostri genitori ci compravano sempre il diario scolastico con le avventure di Charlie Brown, Snoopy, Lucy, Patty, Shermy, Schroeder, Linus.

Vi propongo un paio di vignette…



E questa era la sigla di apertura dei cartoni...


Grazie a tutti per le visite e
Buon fine settimana

martedì 22 novembre 2022

Ma che mondiali di calcio...

Al di là del fatto che la Nazionale italiana, per la seconda volta consecutiva, non partecipa al massimo torneo di football, più passa il tempo e più ho l'impressione che il calcio sia diventato un karma all'ultimo stadio.

Ormai da tempo (e non certo da oggi) ci girano troppi soldi, troppi interessi e troppo potere che hanno rovinato uno sport bello e spettacolare...almeno, per quanto mi riguarda, una volta era così. Infatti è dal lontano 1977 che non metto più piede in uno stadio perché ho perso ogni tipo di interesse verso questo sport.

Tuttavia un po' mi stupisco del fatto che un programma televisivo della Rai lancia una critica forte (guardate il video) contro questo campionato del mondo di calcio in Qatar da parte di Alessandra De Stefano (Direttore di Rai Sport) con termini anche duri (tipo: "Corrotti e Imbroglioni") oltre ad aver calpestato i diritti umani. Infatti ci sarebbero più di 6000 operai morti per la costruzione dei nuovi stadi, condizioni di lavoro da sfruttamento e una corruzione diffusa a vari livelli.

Non sono più i tempi di "Una Vita da Mediano"
di Luciano Ligabue, un video con immagini d'epoca


Grazie a tutti per le visite
un salutone e alla prossima 

sabato 19 novembre 2022

Esterno Notte

Con tre milioni di telespettatori per ognuna delle sei puntate, "Esterno Notte" (un film del 2022 di Marco Bellocchio dedicato alla morte di Aldo Moro) ha avuto senza dubbio un buon successo. 

Anch'io come tanti altri italiani ho visto le sei puntate di Esterno Notte ed ho molto apprezzato questo film, in tutto e per tutto. D'altra parte Marco Bellocchio è un grande regista che ha saputo farci vedere questa triste e tremenda vicenda da vari punti di vista. 

Nella prima puntata ci sono i fatti, nella seconda puntata c'è il dramma vissuto da Francesco Cossiga (Ministro dell'Interno dell'epoca) molto legato ad Aldo Moro tanto che la moglie dello statista, in modo molto chiaro, glielo rinfaccia ("Ricordati: è stato Aldo Moro a creare Francesco Cossiga in politica"). Poi c'è la puntata in cui viene spiegata la visione di Papa Paolo VI e i suoi tentativi di liberarlo (con i servizi segreti italiani che addirittura ascoltano le sue telefonate e lo spiavano). Nel quarto episodio Bellocchio cerca di spiegare la visione dei terroristi, nel quinto c'è la famiglia (in particolare Eleonora, moglie di Aldo Moro, che ha provato in tutti i modi di salvare il marito, e Maria Fida Moro una delle figlie) che insieme all'ultima puntata ("La Fine" centrato sulla figura dello statista) sono gli episodi più intensi.

All'epoca del fatti vivevo a Genova e avevo 18 anni. A Genova il terrorismo ha picchiato duro (come a Torino, Milano, Roma e altre città italiane). C'era un senso di paura in città e basti pensare (solo per citare alcuni casi) al Procuratore Generale della Repubblica di Genova Francesco Coco che fu ucciso come un cane l'8 giugno 1976 mentre tornava a casa insieme ai due agenti della scorta Giovanni Saponara e Antioco Deiana. La morte di Guido Rossa il 24 gennaio 1979, sindacalista ucciso perché denunciò le infiltrazioni terroristiche nel sindacato e la sua testimonianza contro il brigatista Francesco Berardi. Ma ci fu anche il caso del magistrato e politico Mario Sossi, rapito il 18 aprile 1974 e rilasciato il 23 maggio dello stesso anni. Si sospettava che per il rilascio fu pagato un riscatto e la famiglia Moro contestò questo fatto a Giulio Andreotti tramite la moglie Eleonora che gli disse: "Per Sossi si è pagato un riscatto, per Aldo Moro invece niente".

Ma in quegli stessi anni, nonostante il terrorismo, ci sono state delle riforme che l'Italia non aveva mai visto in precedenza. Ne ricordo alcune come il nuovo Statuto dei Lavoratori del Prof. Gino Giugni sulla tutela e dignità dei lavoratori, la legge sul divorzio e il successivo referendum, il diritto di voto ai diciottenni, la legge sull'aborto del 22 maggio 1978 che per la prima volta disciplinava l'accesso all'aborto invece della mammane, la riforma del nuovo diritto di famiglia del 19 maggio 1975. Tutte riforme che speriamo che oggi non vengano calpestate da qualche nuova legge reazionaria varata con decreti legge.

Sempre all'interno delle sei puntate ci sono varie indicazioni sul ruolo che gli USA hanno avuto in tutta questa vicenda (guarda anche questo link youtube), oltre ai tanti sospetti che lo stesso Aldo Moro aveva su alcune parti della massoneria e servizi segreti deviati che esistono da anni, e di cui si sono interessati anche alcuni magistrati.

Regia, produzione e tutto il cast di grande livello. Eccezionali Fabrizio Gifuni nel ruolo di Aldo Moro (la somiglianza è notevole) e Margerita Buy nel ruolo della moglie Eleonora, poi tutti gli altri attori molto bravi e convincenti nei loro ruoli.  

Ci sarebbe ancora tanto altro da dire, ma direi che così è già abbastanza 

Per la musica vi propongo "Dignità"
di Francesco De Gregori canta Bob Dylan


Grazie per le visite
e buon fine settimana a tutti

martedì 15 novembre 2022

Buon Compleanno Mister Martin

Auguri a Martin Scorsese, nato in America da una famiglia di chiare origini italiane, fra un paio di giorni sarà il compleanno dei suoi 80 anni. Senza dubbio uno dei più prolifici registi del cinema americano e internazionale, ma anche scopritore di talenti come a suo tempo con Robert de Niro in Taxi Driver (per un totale di altri nove film fatti insieme) o il rapporto con Leonardo di Caprio come con altri attori.

Aveva detto che il suo prossimo film sarà dedicato al gruppo musicale dei Grateful Dead e il suo leader il chitarrista Jerry Garcia.


Per la musica un brano storico dei Traffic: "Dear Mr. Fantasy"
versione live del 1994 con i Traffic e Jerry Garcia ospite del gruppo


Grazie a tutti per le visite
e Buona Settimana

giovedì 10 novembre 2022

Piantumazioni...

Dal novembre 2020 ad oggi a Milano sono stati piantati più di 330 mila nuovi alberi che fanno parte di un progetto, molto più ampio e ambizioso, per arrivare a 3 milioni di alberi in tutta Milano entro il 2030. Il progetto si chiama "Forestami" e cambierà il volto di Milano in molti quartieri con ampie zone di verde in alcune piazze del centro e nei quartieri periferici. 

Ecco una mappa ma solo per alcune zone di Milano



In totale vi saranno 20 nuovi parchi pubblici. La situazione dello smog e della presenza di Co2 dovrebbe migliorare, soprattutto nel tentativo di alleviare l'intensità della calura estiva. 

Visto l'argomento vi propongo "Green Leaves"
nella versione vocale dei King's Singers


A livello finanziario i fondi sono stati confermati e credo che alcuni di questi fondi provengono dal famoso PNRR della UE. Non so se tutto questo basterà a invertire la situazione ambientale, ma sarà pur sempre qualcosa di importante rispetto al bla bla bla che sentiamo e il non fare niente.

Inoltre nel giro di qualche anno a Milano circoleranno solo autobus elettrici o ibridi, e già oggi la maggioranza dei mezzi di superficie è questa con diversi nuovi autobus che vedo in giro. Anche a Genova la situazione è in trasformazione. Recentemente sono tornato nella mia città ed ho visto parecchi bus elettrici e ibridi girare per strada. 

martedì 8 novembre 2022

L'Arte della Guerra...

 "Se conosci la tua forza
e conosci la forza del nemico
la vittoria è assicurata

Se conosci la tua forza
ma non conosci la forza del nemico
le percentuali di vittoria sono dimezzate

Se non conosci la tua forza
e non conosci la forza del nemico
la sconfitta è certa"

Ma c'è un problema di fondo, un problema che da secoli
esiste nel senso della guerra che crea disastri e drammi:

"La guerra si fonda sempre sull'inganno"

Questi pensieri provengono dal celebre libro "L'Arte della Guerra", un trattato scritto fra il VI e il V sec. A.c. dal generale cinese Sun Tzu ancora oggi molto letto in tutto il mondo ed ebbe grande influenza anche in Europa. Quelle qui sopra sono solo alcune delle riflessioni sulla guerra.





Per rimanere in Oriente vi propongo un celebre brano
di Ryuichi Sakamoto e David Sylvian"Forbidden Colours"


Grazie a tutti per le visite
e Buona settimana

venerdì 4 novembre 2022

Qualcosa di Interessante...

Fra qualche giorno a Milano ci sarà la nuova edizione di Bookcity, la festa del libro e della lettura. Dopo la pandemia si potrà di nuovo frequentare questa interessante iniziativa che fra l'altro credo che anche quest'anno coinvolgerà diversi quartieri. Il successo degli anni scorsi ha stupito un po' tutti, ma ormai questa manifestazione è diventata una realtà interessante da tanti i punti di vista. 

C'è tanta gente agli eventi, magari non credo che frequenterò tutti gli incontri, ma a Bookcity (come dire) si respira aria di letture interessanti, positivi scambi di idee e di un vero allargamento delle prospettive della conoscenza.

È da un po' di tempo che non vi propongo qualcosa in Jazz
E così ecco un Bill Evans storico in un suo Portrait 


Grazie a tutti per le visite
e Buona Settimana

Pausa Estiva...

 "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" Isaac Asimov una sua foto un po' inedita * * * * * * * * * * * * * * * * ...