sabato 1 giugno 2024

Qualcosa su cui riflettere...

 I Dieci Ladri della Tua Energia

Parole del XIV° Dalai Lama del Tibet in esilio Tenzin Gyatso


1) Lascia andare le persone che solo condividono lamentele, problemi, storie disastrose, paura e giudizio sugli altri. Se qualcuno cerca un cestino per buttare la sua immondizia, fa sì che non sia la tua mente

2) Paga i tuoi debiti in tempo. Nel contempo fai pagare a chi ti deve o scegli di lasciarlo andare, se ormai non lo può fare

3) Mantieni le tue promesse. Se non l’hai fatto, domandati perché fai fatica. Hai sempre il diritto di cambiare opinione, scusarti, compensare, rinegoziare e offrire un’alternativa ad una promessa non mantenuta: ma non farlo diventare un’abitudine. Il modo più semplice di evitare di non fare una cosa che prometti di fare è dire di NO

4) Elimina nel possibile e delega i compiti che preferisci non fare e dedica il tuo tempo a fare quelli che ti piacciono

5) Permettiti di riposare quando ti serve e datti il permesso di agire se hai un’occasione buona

6) Butta, raccogli e organizza, niente ti prende più energia di uno spazio disordinato e pieno di cose del passato che ormai non ti servono più

7) Dai priorità alla tua salute, senza il macchinario del tuo corpo lavorando al massimo non puoi fare molto. Fai delle pause

8) Affronta le situazioni tossiche che stai tollerando, da riscattare un amico o un famigliare, fino a tollerare azioni negative di un compagno o un gruppo: prendi l’azione necessaria

9) Accetta. Non per rassegnazione, ma niente ti fa perdere più energia di litigare con una situazione che non puoi cambiare

10) Perdona, lascia andare una situazione che è causa di dolore, puoi sempre scegliere di lasciare il dolore del ricordo

* * * * * * * * * * * * * * * * * * *

Per lo spazio musica vi ripropongo
"Water Down the Ganges"
di Prem Joshua e Manish Vyan


Grazie a tutti per le visite
e buon fine settimana

6 commenti:

  1. Ci aggiungerei elimina per quanto possibile l'ansia ma, a ben guardare è un principio percepibile tra le righe di tutti i dieci che enumeri.. ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Franco Battaglia bentornato

      È vero, ma lo si capisce leggendo bene i dieci punti elencati.

      Grazie per la visita e un salutone

      Elimina
  2. Ricordo al Lama un precetto chiave del nostro Buddha: ricorda che sarai punito non per la tua rabbia, ma dalla tua rabbia.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca A. Vanni bentornata

      Infatti il Buddha, nei suoi tanti aforismi, ha lasciato detto: "Se tu sapessi cosa può fare la rabbia dentro di te, fuggiresti come dal tuo peggior nemico". E il Buddismo Tibetano conosce molto bene questa lezione imparata nei secoli.

      Non fosse altro che nel secolo scorso il Tibet subì l'invasione cinese. Il primo dossier su questo dramma è dell'ONU ed è della metà degli anni '60 con più di 1 milione di Tibetani uccisi, 2000 templi sacri al Buddismo Tibetano rasi al suolo, il Dalai Lama e il suo governo in esilio a Dharamsala grazie al Premier indiano Pandi Nehru. Ma c'è anche Heinrich Harrer, testimone oculare di questo dramma che pochi presero in considerazione dopo la fine della seconda guerra mondiale.

      Per quanto mi riguarda di rabbia non è ho.

      Grazie per la visita
      e un salutone

      Elimina
  3. Quanto è vero tutto questo! A volte ci si arriva da soli a tutti questi punti o a parte di essi. Solo l'esperienza può insegnarti a cercare un modo di vivere bene e volersi bene è sempre fondamentale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luz bentornata

      Fa piacere che hai colto il significato del post. Ed è vero che a volte ci si arriva da soli se non a tutti i punti indicati almeno ad alcuni dei più importanti.

      Concordo che vivere bene e volersi bene è fondamentale.

      Grazie per la visita e un salutone

      Elimina

Pausa Estiva...

 "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" Isaac Asimov una sua foto un po' inedita * * * * * * * * * * * * * * * * ...