sabato 3 giugno 2023

Wislawa Szymborska a Genova...

A Genova, Museo di Villa Croce, il 16 giugno si inaugura "La Gioia di Scrivere" una mostra per i cento anni della nascita di Wislawa Szymborska, poetessa polacca premio Nobel per la letteratura 1996. Vi sono coinvolti diversi enti importanti nell'organizzazione della mostra che chiuderà il 3 settembre 2023. Ho visto che il biglietto d'ingresso costa 5 euro, un prezzo decisamente popolare

"Sono quella che sono.
Un caso inconcepibile
come ogni caso"


Confesso che ho letto poco di questa autrice ("Discorso all'ufficio oggetti smarriti", Poesie dal 1945 al 2004) ma quel poco che ho letto mi è piaciuto molto

Per la musica rimango nei paesi dell'Est. Vi propongo
un brano conosciuto e molto ascoltato in TV

Si tratta della Jazz Suite No.2
di Dmitri Shostakovich dal Jazz Album
conosciuto anche come "Suite for Variety Orchestra No.1"


L'esecuzione è di André Rieu e la sua Orchestra
Nonostante il titolo questo brano sa molto di Vienna e di Mitteleuropa 

Grazie a tutti per le visite
e buon fine settimana

10 commenti:

  1. Wislawa Szymborska è una delle poetesse più amate dal pubblico di tutto il mondo. Io l'adoro.
    Un salutone amico mio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gus, bentornato

      anche a me piace molto, ed ho imparato a conoscerla negli ultimi anni. Poi ha un sorriso così simpatico da persona innocente e sincera

      Grazie per la visita Amico Gus
      un salutone e alla prossima

      Elimina
  2. Una mostra speciale in una città già risplendente di suo.. spero riscuota grande successo!

    RispondiElimina
  3. Ciao Franco Battaglia, benvenuto

    è vero è una mostra speciale in un bel museo, appena posso andrò a vederla. E da genovese "immigrato" a Milano ti ringrazio per il commento.

    Un salutone e alla prossima

    RispondiElimina
  4. Scoprii questa poetessa una decina di anni fa e la amai subito. È unica nel suo genere quasi prosastico. Alcuni versi sono di una forza incredibile pur nella loro apparente semplicità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luz, bentornata

      concordo con il tuo commento perché anch'io ho avuto le stesse impressioni leggendo alcune poesie di questa poetessa che dopo il Nobel è diventata più conosciuta di prima.
      Grazie per la visita e un salutone

      Elimina
  5. Grazie per questa segnalazione, io amo questa poetessa e la mostra mi interessa molto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rockpoeta, bentornato

      a Genova la mostra sarà inaugurata a Villa Croce che è un posto molto bello. Sono a Milano ma a fine giugno o inizio luglio andrò a vederla.

      Grazie per la tua visita e per il commento

      Elimina
  6. Nella frase che citi della poetessa Wislawa Szymborska, ritrovo il valore incommendìsurabile dell'unicità degli esseri umani, di ogni essere umano, il corpo di ogni individuo è unico e irripetibile come il suo codice genetico, le sue esperienze e la sua libertà.
    La libertà individuale è la condizione indispensabile per la libertà collettiva. Analogamente e conseguentemente, ogni individuo è unico irripetibile e condizione indispensabile per la società.
    Grazie per l'ascolto, mi fa pensare al valzer del Gattopardo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Berica, bentornata

      bello il tuo commento, mi piace perché hai centrato bene i valori contenuti in quella che anch'io penso sia stata l'idea o il significato che la poetessa voleva dare al suo pensiero.

      Per l'ascolto Sciostakovich pensava sicuramente al valzer, e il ritmo c'è tutto nella musica che ho proposto. Pensandoci bene fa venire in mente il Gattopardo anche a me.

      Grazie per la visita carissima
      un salutone e alla prossima

      Elimina

Pausa Estiva...

 "La violenza è l'ultimo rifugio degli incapaci" Isaac Asimov una sua foto un po' inedita * * * * * * * * * * * * * * * * ...